Cos’è un Bounce?

di | 26 Ottobre 2011

A questa interessante domanda risponde Dennis Dayman, esperto di sicurezza nel settore email, in un bell’articolo (non eccessivamente tecnico) pubblicato dal magazine Clickz.com nell’ambito di una serie dedicata al funzionamento delle email (la prima parte è disponibile qui).

Dannis, Chief Privacy & Security Officer di Eloqua, da innanzitutto una definizione di Bounce usando esempi molto semplici: “un Bounce si verifica quando una mailbox è piena, il server è temporaneamente fuori uso o il destinatario non ha più il suo account” e spiega come uno degli aspetti più  importanti per una piattaforma di email marketing debba essere proprio la capacità di interpretare e rispondere ai Bounce.

Un messaggio di Bounce contiene tipicamente una serie di informazioni tra le quali un codice numerico che codifica il tipo di bounce (ad es. 550 o 421) e una spiegazione estensiva del motivo del bounce (il cosiddetto DSN = Delivery Status Notification).

Un Bounce può, inoltre, essere sincrono (ovvero si verifica immediatamente) oppure asincrono (viene inviato in un momento successivo rispetto al verificarsi di un evento anomalo). C’è una tendenza negli ultimi tempi da parte di molti provider di rispondere con Bounce asincroni in modo da ostacolare il lavoro (sporco) degli spammer.

Leggi tutto l’articolo originale “What Is a Bounce” [ING].